Obesità

 

Gestione dell’ Obesità

SOVRAPPESO ED OBESITA’

Attualmente il sovrappeso e la successiva obesità costituiscono nelle società industrializzate uno dei fattori di rischio per un gran numero di malattie acute e croniche, che quando non hanno esito fatale (come nel caso delle cardiopatie) causano invalidità di grado variabile e disagio sociale come: Il diabete, l’ipertensione arteriosa l’arteriosclerosi, l’ictus ,l’infarto e l’angina pectoris ,complicazioni della gravidanza , flebopatie, patologie osteoarticolari ,cancro della mammella e tante altre. Tutto questo si traduce in un peggioramento dello stato di salute della popolazione e in un incremento dei costi sanitari. In questi ultimi anni la consapevolezza di questo stato di cose ha spesso indirizzato il pubblico verso scelte irrazionali, oppure verso l’autoprescrizione di diete, trattamenti parafarmacologici, programmi dimagranti ,terapie basate su gadget tecnologici usati per attribuirsi una patente di scientificità.

Tutti questi espedienti sono ovviamente sottratti alla sorveglianza del medico e quindi destinati ad un fallimento che ha portato all’aggravamento della patologia e ha frustrato le attese e la disponibilità del paziente

La ricerca clinica ed epidemiologica dimostrano che per affrontare con successo il trattamento del sovrappeso e delle sue conseguenze patologiche sono necessari da una parte l’approccio multidimensionale e multidisciplinare e dall’altra,un costante e prolungato follow-up

Le figure di riferimento cui spetta la gestione del sovrappeso sono,pertanto,lo specialista (dietologo)

e il medico di medicina generale (nutrizionista. : che ha acquisito competenze specifiche in campo nutrizionale)

L’Istituto Nazionale della Nutrizione ha patrocinato il Progetto 1998-2000 contro l’Obesità con lo scopo di formare e attivare gli operatori sanitari alla prevenzione di questo diffuso e grave problema sociale e di sensibilizzare l’opinione pubblica a non sottovalutare i rischi connessi al sovrappeso ed all’obesità

Il Programma di prevenzione e di sensibilizzazione è incentrato su questi punti:

 

1) INFORMAZIONE SUL CONCETTO DI OBESITA’ :

L’Obesità va considerata come una malattia a sè stante e, quindi, da curare al pari del Diabete e dell’Ipertensione arteriosa ,anzi prima di queste essendone un fattore di rischio e/o la causa principale:

I soggetti che devono curarla sono coloro che presentano un Indice di Massa Corporeo  superiore a 30

I soggetti che devono prevenirla sono coloro che presentano un Indice di Massa Corporeo           tra           25 e 30

L’ I.M.C. si calcola in modo semplice: si divide il peso  per l’altezza (espressa in metri al quadrato)

Esempio: per un soggetto che pesa 95 kg ed alto 1.70 m

1.70   X   1.70    = 2.89    quindi si procede alla divisione    95       diviso 2.89      = 32.87  IMC

2) INFORMAZIONE PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE

3) DIETA PERSONALIZZATA E BILANCIATA    (% di proteine, lipidi, glicidi, colesterolo, acidi grassi) che va       monitorata e seguita dal dietologo e/o dal medico nutrizionista per      verificarne l’aderenza e l’efficacia ed eventualmente modificarla in      relazione alle mutate condizioni climatiche o a nuovi livelli di attività      fisica. (LAF)                                                                                             4) Promuovere ed incoraggiare un minimo di attività fisica per mantenere     il peso corporeo raggiunto.(ciò può essere ottenuto frequentando delle     palestre o semplicemente con un camminata a passo svelto per     almeno 30 m’ al giorno ).

 

MAINEX Tra le sue funzionalità ha incluso la gestione operativa di questo importante settore della Medicina informatizzando le conoscenze nutrizionali indispensabili per fornire delle prestazioni professionali qualificate. Le conoscenze nutrizionali informatizzate sono quelle raccomandate dall’Istituto Nazionale della Nutrizione : sono stati preparati algoritmi che rielaborano —   gli IEI ( indici energetici integrati), —   i LAF (livelli di attività fisica) e —   i LARN (livelli di assunzione nutrienti ed energia raccomandati per la                  popolazione italiana) per il calcolo del fabbisogno energetico —   le tabelle di Composizione degli Alimenti (Ist.Naz.d. Nutrizione) .

Presenta una peculiarità esclusiva, in quanto è stata costruita  una tabella che consente la visualizzazione automatica del rapporto tra IMC e rischio di Mortalità. ( la tabella di sopra).

  Elabora i dati antropometrici del paziente e calcola automaticamente  a) l’IMC,  b) il peso desiderato,  c)  il  Metabolismo Basale  d)  il  Fabbisogno Energetico  e) le calorie necessarie per una dieta ipocalorica appropriata  f)  il dispendio energetico individuale per le varie attività sportive.  g) la dieta  bilanciata con la composizione bromatologica      raccomandata dall’Istituto Nazionale della Nutrizione  h.) il numero di settimane per raggiungere il peso desiderato Cliccando su un apposita icona viene stampata automaticamente la dieta appropriata o a richiesta del paziente la dieta personalizzata.

 


Leave a comment

giugno: 2018
L M M G V S D
« Gen    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.