Home » Miscellanea (dalla A alla Z) » MANAGEMENT DELL’ALCOLISMO

MANAGEMENT DELL’ALCOLISMO

Segni e Sintomi:

Stato generale

facies pletorica, ipertrofia delle parotidi, scarsa igiene orale, tumori del capo e del collo.

Gastrointestinali:

anorresia, nausea e vomito, dolori addominali, stigmate della malattia cronica del fegato, malattia peptica, pancreatite. tumori gastrointestinali

Cardiovascolari

lieve ipertensione, aritmie o cardiopalmo

Respiratori:

polmonite ab ingestis, BPCO,

Apnea notturna

Urogenitale:

impotenza,irregolarità mestruali, atrofia testicolare

Endocrino-metabolici:

Ipercolesterolemia,ipertrigliceridemia, aspetto cushingoide, ginecomastia

Dermatologici:

segni di traumi e incidenti, bruciature da sigarette, contusioni a vario stadio di guarigione, scarsa igiene

Muscoloscheletrici:

fratture miopatie

Neurologici:

deficit cognitivi ( lieve compromissione della memoria recente), neuropatia periferica, Sindrome di Wernicke-Korsakoff.

 

DIAGNOSI

Nell’alcolista cronico, ricercare sempre una patologia associata:

Depressione, ulcera peptica, cardiopatia ischemica, Ipertensione arteriosa, Colelitiasi, Epatite virale, Diabete, Pancreatite,Iperlipemia, malattie della pelle da UV,Cancro della mammella, disfunzioni endocrine primarie.

 

Esami di laboratorio

Tre rilievi laboratoristici sono diagnostici per alcolismo, gli altri sono solo suggestivi e, quando presenti, indicano uno stato avanzato di malattia:

 

1) Concentrazione plasmatica >100 mg/dl durante una visita in ambulatorio

2) Concentrazione plasmatica >150 mg/dl senza evidenti segni di intossicazione

3) Concentrazione plasmatica >300 mg/dl in qualsiasi momento

 

SUGGESTIVI SE ELEVATI:

 

γgt, f.a, LDH, Bilirubina totale, Amilasi, Ac. urico, Trigliceridi, Colesterolo totale e HDL, MCV. PT

 

SUGGESTIVI SE RIDOTTI:

Calcemia, fosforo, magnesio, azotemia, globuli bianchi, piastrine, ematocrito, proteine tot,

alterazioni della coagulazione.

 

 

 

Trattamento

 

Indicazioni al ricovero per disintossicazione:

 

* Sintomi o complicanze di una grave sindrome da astinenza o storia di delirium tremens

* Fallimento di una precedente intossicazione in regime ambulatoriale

* Associazione con problemi internistici che richiedono ospedalizzazione

* Sintomi di psichiatrici

* Sintomi depressivi (fantasie di suicidio)

* Inadeguata rete di supporto sociale

 

ALIMENTAZIONE

Dieta bilanciata,

L’alcol interferisce con il metabolismo delle vitamine (carenza di tiamina), altre carenze includono magnesio, fosfato, e zinco.

 

TERAPIA FARMACOLOGICA

Farmaci di scelta:

Per la disintossicazione e la gestione della sindrome d’astinenza alcolica:

**Clordiazepossido, Diazepam, Lorazepam per pazienti con grave insufficienza epatica

In aggiunta,per la disintossicazione: usate insieme alle benzodiazepine, in dosi adeguate al

controllo della sindrome d’astinenza, crisi convulsive e delirium tremens.

** beta-bloccanti: propanololo, atenololo per tachicardia sinusale persistente, quando gli altri segni

d’astinenza sono sotto controllo

** Clonidina: riduce i sintomi da iperattività autonomica (tremori, tachicardia e ipertensione)

 

Per promuovere l’astensione dall’alcol:

 

***Disulfiram: inibisce l’aldeide deidrogenasi, causando un aumento della acetaldeide plasmatica e

una reazione da intossicazione.

Controindicata se il paziente nega ancora l’alcolismo e sta cercando una breve sospensione,

oppure se esistono gravi condizioni mediche o uno stato di salute scadente.

*** NALOREX (Naltrexone)

Gli effetti gratificanti dell’alcol sono mediate dall’attivazione dei recettori degli oppioidi: il

naltrexone è un antagonista di quest recettori e riduce la pecezione delle proprietà gratificanti

dell’alcol e, conseguentemente , l’assunzione volontaria di alcol.

*** Per tutti i pazienti come supplemento Tiamina

 

 

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Facebook

Da circa 30 anni stiamo assistendo al proliferare di ambulatori specialistici dedicati a singole patologie (osteoporosi, diabete clinico, piede diabetico, asma, Asma, BPCO, ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, cardiopatie ischemiche, aritmie, menopausa, allergie , tireopatie, epatopatie , coliti, gastriti etc etc..).
Le liste di attesa sono piene di controlli programmati a distanza di mesi o addirittura di anni e vengono effettuati in pazienti che stanno benissimo, e che quando stanno male veramente devono ricorrere al privato per essere curati con sollecitudine.
Una recente indagine ha chiarito che oltre il 30% dei controlli specialistici sono inappropriati.
Per eliminare questo spreco è necessario che il medico di base riacquisti un ruolo attivo nella gestione delle patologie croniche almeno finchè non si destabilizzino.
Per riqualificare le sue prestazioni professionali il MMG deve acquisire le conoscenze scientifiche che le legittimerebbero.
La complessità e la molteplicità delle problematiche richiederebbe, però, un impossibile impegno intellettuale per non negare ai pazienti le conoscenze e le competenze specialistiche
La tecnologia informatica di tipo esperto DSS (Decision support system) potrebbe realizzare questo processo culturale di trasferimento di ambiti di conoscenza specialistica per essere applicata alla popolazione nel territorio.
Per stabilire quando una patologia si destabilizza e necessita dell'intervento dello specialista si devono analizzare una serie di parametri clinici, antropometrici e di laboratorio che il DSS organizza su un foglio elettronico (tipo Excel).
La riaggregazione , l’analisi matematica dei dati consentono di eseguire delle concatenazioni logiche (“ragionamenti”) a partire dalle informazioni fornitegli, fino a trarne delle conclusioni coerenti, come se essi scaturissero dalla logica e dalla conoscenza di un “Esperto” del problema in esame ( Specialista).
Con l'adozione di questi supporti decisionali, la dotazione di un elettrocardiografo, uno spirometro , un glucometro e una bilancia pesa persone negli attuali studi medici si potrebbero gestire il 75 % delle patologie croniche ed erogare in modo capillare ed uniforme quel 30% di prestazioni specialistiche inappropriate.

www.youtube.com/playlist?list=PLlObiwHmWKrm4Ei-QM6b8cxzw94ZPO5iQ
...

View on Facebook

Mainex ha condiviso un link. ...

View on Facebook

SMART SANITA' ...

View on Facebook

SMART SANITA': L'impresa è ardua, impossibile per chi non desidera il cambiamento , possibile per chi, invece, lo vuole. ...

View on Facebook