Home » Ipertensione Arteriosa » Ipertensione art.

Ipertensione art.

VIDEO MEDICINA GENERALE

Video 1

Ipertensione Arteriosa

Prolasso della Mitrale
E’ presente nel 2-6% della popolazione
caratteristiche ascoltazione: click mesosistolico e soffio meso-telesistolico. Spesso il reperto ascoltatorio costituisce l’unica manifestazione clinica e molti pazienti sono asintomatici.

L’insufficienza aortica negli ipertesi viene riscontrata quasi esclusivamente nei pazienti con ipertensione sistolica isolata e più facilmente riconosciuta per la presenza di un soffio

Rinforzo del 2° tono

http://www.mainex.it/ipertensione/ip_linee.htm

Principali Azioni

–         Elaborazione automatica dei dati relativi ai fattori di rischio della patologia (età, sex, familiarità, dislipidemia, fumo, attività fisica,

terapia farmacologica, danno d’organo  e   patologie concomitanti previste dalle Linee Guida WHO 1999.) ed indicazione della

–         Stratificazione del Rischio e della opportunità di avviare un trattamento farmacologico

–         elaborazione automatica della terapia farmacologica personalizzata in considerazione della comorbilità, delle complicanze, delle

interazioni  farmacologiche, secondo le   raccomandazioni delle Linee Guida WHO/JNC . (vengono processati 100 item e 10

classi farmacologiche di antiipertensivi)

–         elaborazione automatica dei farmaci controindicati

–         elaborazione automatica dei farmaci indicati

–         Elaborazione automatica dell’efficacia terapeutica con indicazione delle possibili alternative terapeutiche e/o dei dosaggi

massimali consentiti

–         Elaborazione automatiche delle interazioni farmacologiche pericolose e/o inappropriate

–         Periodicità degli accertamenti clinici (ad es. analisi emato – chimiche e strumentali).

–         Il modulo oltre ai parametri necessari per la gestione della patologia include anche un pratico schema sintetico delle classe

farmacologiche con tutte le notizie utili al suo utilizzo (razionale della terapia, dosaggi, effetti collaterali, posologie e interazioni

farmacologiche, etc)

 

1° scelta sconsigliata nell’intolleranza al glucosio Alfa-Agonisti ad azione centrale Angina P. angioedema Ansia Anziano Arteriopatia periferica Asma Astinenza alcolica  Atleta Blocco A-V Blocco A-V 2-3° BPCO Cardiomiopatia ipertrofica Cardiopalmo Cefalea CHD Ciclosporina Cirrosi epatica Concomitante terapia con BB =  indrome da sospensione   Depressione Diabete tipo I°   Diabete tipo II

 Dabete+ bb dieta ipersodica   Digitale   Dilatazione Vsx   Disfunzione diastolica Disfunzione sistolica Dislipidemia Doxazosin non è indicato nell’età avanzata Emicrania Epatopatia Età   Fibrillazione Atriale Frequenza cardiaca elevata  frequenza cardiaca<100 con ter digitalica Gastroparesi diabetica grave claudicatio   Gravidanza       Gravidanza possibile HDL Basso ImmunosoppressioneIncontinenza urinaria Infarto INS RENALE Insonnia  Insuff.Mitralica Insufficienza Aortica Insulina Intolleranza glucosio Iperattività nervosa simpatica in pazienti con cirrosi alcolica Iperkaliemia ipertensione da cortisone Ipertensione non complicata , età Ipertensione refrattaria Ipertiroidismo Ipertrigliceridemia IPERTROFIA PROSTATICA BENIGNA iperuricemia   Ipotensione Ortostatica   IVS Malattia cerebrovascolare   Malattia renale   Menopausa   Microalbuminuria   monoterapia Nefropatia diabetica   Nei giovani il CA non è di 1° scelta nel Diabete dare prima un ACE         nel IVSx dare prima un ACE Nell’anziano sconsigliata in assenza cardiopatie importanti Neutropenia   Obesità Osteoporosi   psoriasi Razza nera Reninemia Rischio blocco cardiaco per  concomitante terapia con BB   scompenso cardiaco Sessualmente attivo Sindrome metabolica Sistolica isolata   Sovrappeso e Obesità stenosi art. renale   stenosi carotidea Tachiaritmia   Terapia con BRAT II   Tosse tosse da ACE Tremore   Uricemia   Uricemia + Dislipidemia   Uso di FANS Vampate di calore

Qui sotto due immagini del supporto decisionale con la visualizzazione dei parametri processati e i suggerimenti proposti, che medico può prendere in considerazione

ip3

ip1ip2

SCHEDA TECNICA

In una videata sono sintetizzati la maggior parte dei parametri necessari per una corretta gestione della Ipertensione arteriosa essenziale e secondaria . Il medico deve soltanto “processare” le celle con sfondo bianco in cui può digitare una “X” o un valore numerico se si tratta di esami di laboratorio ,di valori pressori e antropometrici.
Nella 1° colonna il software fornisce automaticamnete
1) il calcolo del rischio coronarico rielaborato dal Framingham dalla CMA che offre oltre alla quantizzazione anche la Visualizzazione grafica del rischio .
2) La Stratificazione , la stadi azione e la graduazione del rischio Ipertensione
3) Il calcolo delle LDL
4) Il rischio di ammalarsi di Diabete
5) L’elenco delle principali sostante ipertensiogene
6) L’anamnesi Familiare delle principali patologie che possono essere utili per una gestione più mirata

La 2° colonna

1) Calcola l’IMC e l’obesità viscerale
2) Sotto ci sono i principali esami ematochimici (tra gli altri anche la claerence della creatinina secondo la formula COCKCROFT

Nella 7° e 8° colonna sono elencate le principali comorbilità che possono influenzare la scelta appropriata della classe farmacologica

Nella quattro colonne centrali non occorre inserire alcun dato , ci sono alcune tabelle

1) La 1° riassume le caratteristiche fisiche chimiche ed antropometriche e l’anammesi familiare e le comorbilità eventualmente presenti nel paziente
2) La 2° fornisce il Support decision system, cioè i suggerimenti che il software, dopo aver elaborato secondo i principi della matematica booleana le “informazioni” che il medico ha spuntato con una crocetta o con un dato numerico.
3) In un’altra tabella sono rappresentati i farmaci disponibili per la terapia : si tratta di 14** principi attivi ricavati dalle classi e sottoclassi . A seconda dello stato di gravità o della tipologia della comorbilità sono evidenziati i potenziali farmaci utilizzabili, quelli non utilizzabili sono nascosti. Questi diventano disponibili se le condizioni patologiche variano (per esempio se coesiste IRC, SCC, Dismetabolismo, Epatopatia cronica etc etc.
4) Nella tabella sottostante il software fornisce l’elenco dei farmaci indicati per il caso clinico in ordine di scelta, desumibile dal numero accanto al principio attivo indicato
5) Nella tabella sottostante compaiono, una volta scelto il (o i) farmaci suggeriti da DSS i motivi per cui devono o possono essere scelti dal libero arbitrio del medico .
6) Nelle tabelle sottostanti sono indicati i farmaci controindicati e le motivazioni della loro controindicazioni.
7) Un’altra tabella ci fornisce i possibili effetti collaterali dei farmaci scelti
8) Un’ altra tabella fornisce in alcuni riquadri
a) la data di inizio di una terapia, il regime terapeutico, cioè se mono, duplice o triplice terapia,
b) un altro riquadro ci fornisce, in base ai giorni di terapia del nuovo regime terapeutico, se la strategia terapeutica adottata è più o meno efficace e gli eventuali aggiustamenti terapeutici sia dal punto di vista del dosaggio sia dal punto di vista delle associazioni
un altro riquadro fornisce la congruità delle associazioni con dei +++ o — , che servono a stabilire se un’ipertensione refrattaria possa dipendere da associazioni non sinergiche.

Nella parte inferiore a completare la base delle colonne laterali sono elencati alcuni parametri relativi a es obiettivo, ad esami ematochimici, strumentali e a particolari sintomi patognomonici che delle più frequenti cause di ipertensione secondaria, che seppur non frequenti vanno sempre prese in considerazione nella gestione dell’Ipertensione arteriosa..

** Principi attivi:
1) Idroclorotiazide o clortalidone
2) Furosemide o torasemide
3) Indapamide
4) Metolazone
5) Spironolattone
6) Ace inibitori
7) Betabloccanti non ASI
8) Betabloccanti con ASI
9) Calcioantagonisti diidropiridinici
10) Calcioantagonisti non diidropiridinici
11) Bloccanti AT II
12) Aliskiren
13) Doxazosin
14) Alfa metil dopa
15) Clonidina

http://www.mainex.it/ipertensione/frame_completo_ipertensione.htm


1 commento

  1. DSS – MAINEX® ha detto:

    […] Ipertensione art. […]

Leave a comment

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Facebook

Da circa 30 anni stiamo assistendo al proliferare di ambulatori specialistici dedicati a singole patologie (osteoporosi, diabete clinico, piede diabetico, asma, Asma, BPCO, ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, cardiopatie ischemiche, aritmie, menopausa, allergie , tireopatie, epatopatie , coliti, gastriti etc etc..).
Le liste di attesa sono piene di controlli programmati a distanza di mesi o addirittura di anni e vengono effettuati in pazienti che stanno benissimo, e che quando stanno male veramente devono ricorrere al privato per essere curati con sollecitudine.
Una recente indagine ha chiarito che oltre il 30% dei controlli specialistici sono inappropriati.
Per eliminare questo spreco è necessario che il medico di base riacquisti un ruolo attivo nella gestione delle patologie croniche almeno finchè non si destabilizzino.
Per riqualificare le sue prestazioni professionali il MMG deve acquisire le conoscenze scientifiche che le legittimerebbero.
La complessità e la molteplicità delle problematiche richiederebbe, però, un impossibile impegno intellettuale per non negare ai pazienti le conoscenze e le competenze specialistiche
La tecnologia informatica di tipo esperto DSS (Decision support system) potrebbe realizzare questo processo culturale di trasferimento di ambiti di conoscenza specialistica per essere applicata alla popolazione nel territorio.
Per stabilire quando una patologia si destabilizza e necessita dell'intervento dello specialista si devono analizzare una serie di parametri clinici, antropometrici e di laboratorio che il DSS organizza su un foglio elettronico (tipo Excel).
La riaggregazione , l’analisi matematica dei dati consentono di eseguire delle concatenazioni logiche (“ragionamenti”) a partire dalle informazioni fornitegli, fino a trarne delle conclusioni coerenti, come se essi scaturissero dalla logica e dalla conoscenza di un “Esperto” del problema in esame ( Specialista).
Con l'adozione di questi supporti decisionali, la dotazione di un elettrocardiografo, uno spirometro , un glucometro e una bilancia pesa persone negli attuali studi medici si potrebbero gestire il 75 % delle patologie croniche ed erogare in modo capillare ed uniforme quel 30% di prestazioni specialistiche inappropriate.

www.youtube.com/playlist?list=PLlObiwHmWKrm4Ei-QM6b8cxzw94ZPO5iQ
...

View on Facebook

Mainex ha condiviso un link. ...

View on Facebook

SMART SANITA' ...

View on Facebook

SMART SANITA': L'impresa è ardua, impossibile per chi non desidera il cambiamento , possibile per chi, invece, lo vuole. ...

View on Facebook