Home » Politica sanitaria » P.S.N. & MAINEX

P.S.N. & MAINEX

P.S.N. & MAINEX

PIANO SANITARIO NAZIONALE

Il Piano sanitario nazionale 1998-2000 ha come obiettivo principale la promozione della salute, a cui finalizzare l’organizzazione e l’erogazione di prestazioni e servizi sanitari.Tale scelta, legata al riconoscimento che i determinanti della salute si estendono ben oltre le possibilità di intervento dei servizi sanitari, impone un’ampia assunzione di responsabilità, a livello individuale e collettivo. Impone inoltre modificazioni culturali e strategiche volte alla elaborazione di politiche intersettoriali di promozione della salute.Il Progetto nazionale per la salute

Il Progetto nazionale per la salute si articola nei seguenti obiettivi prioritari:

  1. promuovere comportamenti e stili di vita per la salute;
  2. contrastare le principali patologie;

III. migliorare il contesto ambientale;

  1. rafforzare la tutela dei soggetti deboli;
  2. portare la sanità italiana in Europa.

OBIETTIVO I: PROMUOVERE COMPORTAMENTI E STILI DI VITA PER LA SALUTE

Alimentazione

Fumo

Alcol                                                        

Attività Fisica

OBIETTIVO II: CONTRASTARE LE PRINCIPALI PATOLOGIE

Malattie cardio e cerebrovascolari

Tumori

Malattie infettive

Incidenti e malattie professionali

Altre patologie di particolare rilievo sociale

OBIETTIVO III: MIGLIORARE IL CONTESTO AMBIENTALE

Aria

Acqua

Alimenti

Radiazioni

Rifiuti

OBIETTIVO IV: RAFFORZARE LA TUTELA DEI SOGGETTI DEBOLI

Garanzie di assistenza per i deboli

Stranieri immigrati

Tossicodipendenze

Salute mentale

Fasi della vita e salute

OBIETTIVO V: PORTARE LA SANITÀ ITALIANA IN EUROPA

Trapianti d’organoRiabilitazione

Innovazione tecnologica

Sorveglianza delle patologie rare

Autosufficienza del sangue e degli emoderivati

Sanità pubblica veterinaria

Sistema informativo sanitario

 

Analizzando gli obiettivi del PSN ci si rende conto che per la loro realizzazione è necessario il coinvolgimento di strutture sanitarie più o meno complesse, ma la maggior parte di essi ( vedi quelli in rosso), richiede l’intervento attivo del medico di famiglia per le potenzialità delle sue caratteristiche professionali ( vedi Ruolo del MMG).

Attualmente, però, il MMG viene coinvolto solo marginalmente nella attuazione degli obiettivi e quel che è più singolare è che il suo ruolo, quasi sempre, è passivo:

Spesso i risultati pratici sono condizionati da un modus-operandi Teorico-Istituzionale.

Per passare dalla fase teorico-Istituzionale a quella Operativa i Mmg dovrebbero disporre di strumenti tecnologici idonei a fornire risultati concreti, pratici e obiettivi e soprattutto facilmente verificabili e quantizzabili.

MAINEX è uno strumento operativo efficace perchè in grado realizzare gli obiettivi del P.S.N. di pertinenza del Mmg ( Prevenzione Cardio e cerebrovascolare, dei deficit cognitivi, gestione delle patologie croniche più diffuse nella popolazione, promozione di uno stile di vita sano come la gestione dell’obesità e terapia alimentare e l’ individuazione dei soggetti con problemi correlati alle dipendenze etc. etc ).

I risultati che si ottengono sono inequivocabili e obiettivi perchè MAINEX applica nella pratica le conoscenze , che sono state validate da anni di studi epidemiologici e statistici dalla ricerca scientifica internazionale (vedi Funzionalità) e non dalla discrezionalità di una categoria professionale quanto mai multiforme e variegata che, finora, ha basato la sua opera sulla “abilità” personale, che in ogni caso, non potrà, mai, essere minacciata dal suo utilizzo, potendo essa, invece, essere stimolata ed accresciuta in quanto le soluzioni proposte da MAINEX sono frutto di una analisi razionale e ponderata in condizioni ottimali, cioè non condizionata da fattori fuorvianti contingenti, (fattori ambientali, umorali e comunicazionali).

MAINEX si può definire un DSS (Decision support system) cioè un sistema di trattamento automatico delle informazioni, rivolto a migliorare i processi decisionali. Esso prevede, infatti, l’introduzione, nella memoria dell’elaboratore, della struttura degli elementi che caratterizzano un certo fenomeno( i cosiddetti “fatti” come le caratteristiche antropometriche, cliniche ed antropometriche del paziente), sia le regole che rappresentano ciò che normalmente si intende per conoscenza di un certo fenomeno.( come i risultati del Framingham Study relativo al rischio cardio e cerebrovascolare oppure le linee guida del diabete o dell’ipertensione ecc)

La riaggregazione , l’analisi matematica dei dati ( problematiche del paziente- videata principale) consentono di eseguire delle concatenazioni logiche (“ragionamenti”) a partire dalle informazioni fornitegli, fino a trarne delle conclusioni coerenti, come se essi scaturissero dalla logica e dalla conoscenza di un “Esperto” del problema in esame ( Specialista).

In MAINEX, oltre alle linee guida succitate contiene le conoscenze relative all’alimentazione, al fabbisogno energetico e al metabolismo basale e pertanto è uno strumento idoneo alla gestione esperta della terapia alimentare dell’obesità. Non meno importanti sono i capitoli relativi alla demenza senile, alla terapia anticoagulante nella fibrillazione atriale, al monitoraggio dell’ipertrofia prostatica benigna ed altre.

Il trasferimento di conoscenze dall’ambito ristretto della produzione(specialisti) all’ambito più esteso della utilizzazione (MMG), possibile con MAINEX, accelererebbe il raggiungimento dei principali obiettivi del PSN, perchè la prevenzione diventerebbe routine negli studi dei MMG

A beneficiarne sarebbe l’intera popolazione assistita e il PSN passerebbe dalla fase teorica-Istituzionale alla fase operativa nel territorio.

Oltre ad aumentare lo stato di salute della popolazione si produrrebbe un enorme risparmio di risorse dirette e indirette , e cesserebbe uno degli sprechi più scandalosi, per l’attuale epoca di risorse limitate, che è rappresentata dalla sottoutilizzazione di decine di migliaia di laureati, per ciacuno dei quali lo Stato, ricordiamolo, ha speso centinaia di milioni.

I Mmg, che adottano questo modello di informatizzazione esperta, potrebbero organizzare la loro attività ambulatoriale, prevedendo di dedicare alcune ore o giornate al controllo periodico dei pazienti cronici per il monitoraggio delle varie patologie ( un giorno i diabetici, un giorno gli ipertesi, ecc. ecc.). In tal modo si conseguirebbe una razionalizzazione dell’assistenza della Medicina Primaria nel territorio e il Mmg richiederebbe l’intervento dello specialista quando i parametri clinici si destabilizzano.

Il medico, supportato dalle conoscenze esperte di Mainex, erogherebbe prestazioni sanitarie più qualificate; si attuerebbe una evoluzione professionale che formerebbe una figura professionale innovativa, Mmg “Esperto”, <<in grado di condizionare ottimizzandoli, anche gli interventi della medicina ospedaliera e specialistica >>. .

Le Istituzioni Sanitarie dovrebbero prendere atto :

1)della riduzione dei costi sanitari,   (gestione nel territorio delle patologie croniche stabili)

2)del miglioramento dello stato di salute generale, (sorveglianza organizzata dei soggetti a rischio   cardio e cerebrovascolare o di altre patologie a grande impatto sociale)

3) della riduzione dei disagi dei malati ( lunghe liste d’attesa e trasferimenti).

“D’altronde gli attuali orientamenti sanitari della stessa OMS premono sui Ssn europei per una riqualificazione professionale della Medicina Primaria per le potenzialità e per le caratteristiche insite nella professione dei MMG ;<< figura che, attraverso una rete d’assistenza territoriale di qualità sarebbe in grado di condizionare ottimizzandoli, anche gli interventi della medicina ospedaliera e specialistica.>>

I governi centrali dovrebbero investire in questa direzione “ incoraggiando l’erogazione di tutta la varietà dei possibili servizi all’interno della Mg e promovendo un’ assistenza primaria di alta qualità attraverso l’offerta di incentivi diversificati “

( Fonte: Carta per la Medicina generale in Europa 1999)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


1 commento

  1. Francesco Piruzza Francesco Piruzza ha detto:

    I gestionali dei medici di base sono utili a raggiungere gli obiettivi del PSN ?
    L’attuale Organizzazione della Medicina Primaria serve al SSN ?

Leave a comment

novembre: 2019
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.