Home » BPCO » Diagnosi Differenziale

Diagnosi Differenziale

Diagnosi Differenziale della BPCO

Per trattare l’asma in modo adeguato, è necessario escludere altre patologie respiratorie, valutare accuratamente la sua gravità ed identificare i meccanismi scatenanti

1) Diagnosi differenziale: i sintomi principali sono dispnea, costrizione toracica, broncospasmo e tosse.

Rx torace per escludere neoplasie o patologie cardiache

Spirometria che documenti la gravità e la reversibilità dell’ostruzione delle vie aeree

Nel caso che i sintomi non rispondono ai broncodilatatori considerare la possibilità di una disfunzione laringea quale causa del broncospasmo.

Diagnosi Elementi distintivi*

BPCO: Insorgenza nella mezza età   I sintomi sono lentamente progressivi Associata a una lunga storia di fumo

Dispnea durante l’esercizio     Riduzione del flusso aereo espiratorio ampiamente irreversibile

ASMA   Inizio precoce (spesso da bambini)   Sintomatologia variabile a seconda dei giorni

Sintomatologia più spesso notturna od alle prime ore del mattino

Spesso associata ad allergia, rinite e/o eczema   Storia familiare di asma

Riduzione del flusso aereo ampiamente reversibile

SCOMPENSO CARDIACO CONGESTIZIO : Fini rantoli bibasali all’auscultazione del torace

La radiografia del torace può presentare dilatazione cardiaca, edema polmonare.

Le prove di funzionalità ventilatoria indicano una sindrome restrittiva e non la riduzione

del flusso aereo respiratorio

BRONCHIECTASIE:  Grandi volumi di espettorato purulento

Comunemente associato ad infezioni batteriche

Rantoli/clubbing grossolani all’auscultazione.

La radiografia del torace e la TC mostrano la presenza di dilatazioni

bronhiali ed un ispessimento della parete bronchiale

TUBERCOLOSI   Può insorgere a qualsiasi età. La radiografia del torace presenta infiltrati

polmonari o lesioni nodulari Conferma microbiologica.

Elevata prevalenza locale della malattia

BRONCHIOLITE OBLITERANTE Insorgenza in soggetti giovani, non fumatori

Può essere presente una storia di artrite reumatoide o di esposizione a fumi

La TC in espirio mostra aree ipodense

PANBRONCHIOLITE DIFFUSA La maggior parte dei pazienti sono maschi e non fumatori

Quasi tutti presentano sinusite cronica. La radiografia del torace

e la TC ad alta risoluzione mostrano piccole opacità nodulari

centrolobulari ed iperinsufflazione polmonare

*Tali reperti sono caratteristici delle rispettive malattie, ma sono sempre presenti.

Per esempio una persona che non ha mai fumato può sviluppare la BPCO (specialmente nei paesi

in via di sviluppo, dove altri fattori di rischio possono avere un peso maggiore del fumo di

sigaretta); l’asma può insorgere negli adulti ed anche nei pazienti anziani.

 


Leave a comment

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Facebook

Un altro modo di lavorare. Meno tempo dedicato alla burocrazia più alla clinica. ...

View on Facebook

Nonostante siano trascorsi quasi 20 anni dallo Studio Framingham , il suo metodo rappresenta il Golden standard tra tutti gli altri metodi in circolazione.
www.facebook.com/francesco.piruzza/videos/vb.1321789057/10209623169038997/?type=2&theater&notif_t...
...

View on Facebook

L'attuale modello sanitario della Medicina Primaria, nonostante tutte le riforme che si sono succedute in questi ultimi 20 anni non hanno prodotto i risultati che ci si attendeva e cioè la riduzione delle liste di attesa per gli accertamenti specialistici e la riduzione deli accessi ai Pronto Soccorso. I medici di base sono stati oberati da una incredibile quantità di cavilli burocratici e sono stati costretti ad adottare sistemi informatici sempre più sofisticati per poter gestire la burocrazia. Addirittura si organizzano corsi di Formazione per imparare a gestirla. Durante una giornata di ambulatorio su circa 50 accessi si contano sulle dita di una mano quelli che accedono all'ambulatorio per problemi di salute, il resto vi accede per certificati di malattia, ripetizione di ricette e o per impegnative di visite specialistiche programmate da altri operatori sanitari.
Soltanto con l'adozione di un supporto decisionale come MAINEX si può recuperare ed eliminare il più grande spreco della Sanità : quello di centinaia di migliaia di euro che lo stato e le famiglie hanno speso per fare laureare gli attuali 60000 medici di base , utilizzati per mansioni impiegatizie anziché professionali.
...

L'attuale modello sanitario della Medicina Primaria, nonostante tutte le riforme che si sono succedute in questi ultimi 20 anni non hanno prodotto i risultati che ci si attendeva e cioè la riduzione delle liste di attesa per gli accertamenti specialistici e la riduzione deli accessi ai Pronto Soccorso. I medici di base sono stati oberati da una incredibile quantità di cavilli burocratici e sono stati costretti ad adottare sistemi informatici sempre più sofisticati per poter gestire la burocrazia. Addirittura si organizzano corsi di Formazione per imparare a gestirla. Durante una giornata di ambulatorio su circa 50 accessi si contano sulle dita di una mano quelli che accedono all'ambulatorio per problemi di salute, il resto vi accede per certificati di malattia, ripetizione di ricette e o per impegnative di visite specialistiche programmate da altri operatori sanitari. Soltanto con l'adozione di un supporto decisionale come MAINEX si può recuperare ed eliminare il più grande spreco della Sanità : quello di centinaia di migliaia di euro che lo stato e le famiglie hanno speso per fare laureare gli attuali medici di base , utilizzati per mansioni impiegatizie anziché professionali.

View on Facebook