Home » BPCO » Anamnesi e Diagnosi

Anamnesi e Diagnosi

La diagnosi di BPCO si basa su una storia di fumo di sigarette o di inalazione cronica di polveri, gas o vapori tossici e viene confermata da specifici indici di funzionalità respiratoria.:

Considerare la possibilità di BPCO in tutti i fumatori ed ex-fumatori di età superiore ai 40 anni

Considerare la possibilità di BPCO in pazienti con malattie extrapolmonari legate al fumo

.

La Spirometria va consigliata a tutti i fumatori o ex fumatori di 40 anni e oltre che hanno

risposto “SI” a una delle seguenti domande:

 

  • Tossisce regolarmente?
  • Ha regolarmente presenza di espettorato? (cough up phlegm)
  • Le attività quotidiane le provocano spesso   affanno?
  • Ha facilmente affanno quando fa attività fisica o durante la notte?
  • Ha frequentemente raffreddori che persistono più a lungo rispetto alle persone che conosce?

 

Indicatori chiave per considerare la diagnosi di BPCO

 

E’ necessario considerare la BPCO ed eseguire la spirometria se sono presenti anche solo alcuni di questi indicatori, i quali non sono di per sè diagnostici, ma la presenza di un certo numero di essi aumenta la probabilità di una diagnosi di BPCO. La spirometria rappresenta un elemento imprenscindibile nel formulare la diagnosi di BPCO

Tosse Cronica

Presente saltuariamente od ogni giorno.

Spesso presente tutto il giorno; raramente solo di notte.

Produzione di escreato

Qualunque “pattern” di espettorazione cronica può essere indicativo di BPCO

Dispnea che è:

Progressiva (peggiora nel tempo).

Persistente (presente ogni giorno)

Descritta dal paziente come “aumentata fatica a respirare”, “pesantezza” “fame d’aria” o “boccheggiamento”

Peggioramento durante l’esercizio.

Peggioramento durante le infezioni respiratorie.

Storia di esposizione ai fattori di rischio, in particolare:

Fumo di tabacco.

Polveri in ambito professionale.

Fumo proveniente dalla cucina e dalle esalazioni dei riscaldamenti

 

Domande importanti da porre ad un paziente con patologia toracica

Riguardo al paziente

Lei fuma?

Possiede animali?

Che lavoro fa?

Lavora nell’industria? Riguardo l’impatto della malattia

I suoi sintomi interferiscono con il suo lavoro? In che modo?

Interferiscono con le sue attività sociali? In che modo?

Interferiscono con la sua vita di tutti i giorni? In che modo?

Riguardo ai sintomi respiratori

Tosse

Quando tossisce?

Quanto dura la tosse?

Espettora qualcosa?

Ha mai tossito e sputato sangue ?

Alla tosse si associa un sibilo?

 

Dispnea

Quanto riesce a camminare in piano?

Quante rampe di scale riesce a fare?

La mancanza di respiro è comparsa improvvisamente, nel giro di secondi od ore, o più gradualmente,

nel giro di settimane, mesi o anni?

La mancanza di respiro va e viene?

Quando è sdraiato le manca il respiro?

Di notte le manca il respiro?

Ha sibili o affanno?

 

Dolore

Dove sente dolore?

Da quanto tempo ce l’ha?

Di che tipo è? Trafittivo? Sordo? Persistente?

Cosa scatena il dolore?

Cosa lo fa diminuire? Riguardo il pattern della malattia?

Esordio e progressione

I suoi sintomi sono stagionali?

Sono comparsi lentamente o rapidamente?

Cominciano bruscamente?

I suoi sintomi vanno e vengono?

 

Caratteristiche associate

Recentemente ha perso peso?

Ha sudorazioni notturne?

Ha notato gonfiore alle caviglie o ai polsi?

Riguardo ai farmaci

Sta assumendo farmaci (ASA, betabloccanti, ACE-inibitori)?

Riguardo all’anamnesi patologica remota

Da bambino ha sofferto d’asma/eczema/febbre da fieno o polmonite?

Ha contratto la TBC?

E’ mai stato sottoposto ad anestesia generale?

E’ mai stato tracheostomizzato?

Riguardo l’anamnesi famigliare

Qualcuno nella sua famiglia ha sofferto di allergia, fibrosi cistica o tubercolosi?

 


Leave a comment

maggio: 2017
L M M G V S D
« Feb    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Facebook

Ostacolando MAINEX si fa Carriera, mi aspetto una prossima promozione per chi ha impedito la relazione scientifica di Tolmezzo. ...

View on Facebook

A fronte di una crescente domanda di “benessere” non c’è un adeguamento della medicina inteso come apparato concettuale, come sistema epistemico, come capacità cognitiva, c’è una risposta “sanitaria” pur importante in termini di mezzi terapeutici, diagnostici e di trattamenti i più vari, ma gestita in modo economicistico (culto dell’efficienza, del risparmio, del controllo, della misurazione) e con modalità tradizionali. (Ivan Cavicchi) ...

View on Facebook

"Non cambierai mai le cose combattendo la realta' esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta' obsoleta (R.B.Fuller)"

Il modello sanitario che immagino nel territorio è quella di un medico di base in grado di gestire le patologie croniche e la prevenzione organizzando gli ambulatori in modo che un giorno vengano visti i diabetici, un giorno gli ipertesi, un giorno quelli con Scompenso cardiaco, un giorno gli obesi a cui elaborare una dieta equilibrata e bilanciata secondo le raccomandazioni dell’Istituto nazionale della nutrizione, un giorno quelli con BPCO, un giorno i problemi della donna (menopausa e irregolarità mestruali).

Come per l'ipertensione , anche il modulo delle patologie della pre e post menopausa adotta lo stesso metodo dei Sistemi esperti. Analogamente anche le altre patologie croniche sono state organizzate allo stesso modo e possono essere fruibili dai medici di base per realizzare un nuovo modello di assistenza sanitaria diverso dall'attuale.
Mainex garantisce il raggiungimento degli obiettivi che quasi 20 anni di ECM (educazione continua in medicina) non ha raggiunto.
...

"Non cambierai mai le cose combattendo la realta' esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta' obsoleta (R.B.Fuller)"

View on Facebook

"Non cambierai mai le cose combattendo la realta' esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta' obsoleta (R.B.Fuller)" ...

View on Facebook