Home » BPCO » Anamnesi e Diagnosi

Anamnesi e Diagnosi

La diagnosi di BPCO si basa su una storia di fumo di sigarette o di inalazione cronica di polveri, gas o vapori tossici e viene confermata da specifici indici di funzionalità respiratoria.:

Considerare la possibilità di BPCO in tutti i fumatori ed ex-fumatori di età superiore ai 40 anni

Considerare la possibilità di BPCO in pazienti con malattie extrapolmonari legate al fumo

.

La Spirometria va consigliata a tutti i fumatori o ex fumatori di 40 anni e oltre che hanno

risposto “SI” a una delle seguenti domande:

 

  • Tossisce regolarmente?
  • Ha regolarmente presenza di espettorato? (cough up phlegm)
  • Le attività quotidiane le provocano spesso   affanno?
  • Ha facilmente affanno quando fa attività fisica o durante la notte?
  • Ha frequentemente raffreddori che persistono più a lungo rispetto alle persone che conosce?

 

Indicatori chiave per considerare la diagnosi di BPCO

 

E’ necessario considerare la BPCO ed eseguire la spirometria se sono presenti anche solo alcuni di questi indicatori, i quali non sono di per sè diagnostici, ma la presenza di un certo numero di essi aumenta la probabilità di una diagnosi di BPCO. La spirometria rappresenta un elemento imprenscindibile nel formulare la diagnosi di BPCO

Tosse Cronica

Presente saltuariamente od ogni giorno.

Spesso presente tutto il giorno; raramente solo di notte.

Produzione di escreato

Qualunque “pattern” di espettorazione cronica può essere indicativo di BPCO

Dispnea che è:

Progressiva (peggiora nel tempo).

Persistente (presente ogni giorno)

Descritta dal paziente come “aumentata fatica a respirare”, “pesantezza” “fame d’aria” o “boccheggiamento”

Peggioramento durante l’esercizio.

Peggioramento durante le infezioni respiratorie.

Storia di esposizione ai fattori di rischio, in particolare:

Fumo di tabacco.

Polveri in ambito professionale.

Fumo proveniente dalla cucina e dalle esalazioni dei riscaldamenti

 

Domande importanti da porre ad un paziente con patologia toracica

Riguardo al paziente

Lei fuma?

Possiede animali?

Che lavoro fa?

Lavora nell’industria? Riguardo l’impatto della malattia

I suoi sintomi interferiscono con il suo lavoro? In che modo?

Interferiscono con le sue attività sociali? In che modo?

Interferiscono con la sua vita di tutti i giorni? In che modo?

Riguardo ai sintomi respiratori

Tosse

Quando tossisce?

Quanto dura la tosse?

Espettora qualcosa?

Ha mai tossito e sputato sangue ?

Alla tosse si associa un sibilo?

 

Dispnea

Quanto riesce a camminare in piano?

Quante rampe di scale riesce a fare?

La mancanza di respiro è comparsa improvvisamente, nel giro di secondi od ore, o più gradualmente,

nel giro di settimane, mesi o anni?

La mancanza di respiro va e viene?

Quando è sdraiato le manca il respiro?

Di notte le manca il respiro?

Ha sibili o affanno?

 

Dolore

Dove sente dolore?

Da quanto tempo ce l’ha?

Di che tipo è? Trafittivo? Sordo? Persistente?

Cosa scatena il dolore?

Cosa lo fa diminuire? Riguardo il pattern della malattia?

Esordio e progressione

I suoi sintomi sono stagionali?

Sono comparsi lentamente o rapidamente?

Cominciano bruscamente?

I suoi sintomi vanno e vengono?

 

Caratteristiche associate

Recentemente ha perso peso?

Ha sudorazioni notturne?

Ha notato gonfiore alle caviglie o ai polsi?

Riguardo ai farmaci

Sta assumendo farmaci (ASA, betabloccanti, ACE-inibitori)?

Riguardo all’anamnesi patologica remota

Da bambino ha sofferto d’asma/eczema/febbre da fieno o polmonite?

Ha contratto la TBC?

E’ mai stato sottoposto ad anestesia generale?

E’ mai stato tracheostomizzato?

Riguardo l’anamnesi famigliare

Qualcuno nella sua famiglia ha sofferto di allergia, fibrosi cistica o tubercolosi?

 


Leave a comment

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Facebook

Da circa 30 anni stiamo assistendo al proliferare di ambulatori specialistici dedicati a singole patologie (osteoporosi, diabete clinico, piede diabetico, asma, Asma, BPCO, ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, cardiopatie ischemiche, aritmie, menopausa, allergie , tireopatie, epatopatie , coliti, gastriti etc etc..).
Le liste di attesa sono piene di controlli programmati a distanza di mesi o addirittura di anni e vengono effettuati in pazienti che stanno benissimo, e che quando stanno male veramente devono ricorrere al privato per essere curati con sollecitudine.
Una recente indagine ha chiarito che oltre il 30% dei controlli specialistici sono inappropriati.
Per eliminare questo spreco è necessario che il medico di base riacquisti un ruolo attivo nella gestione delle patologie croniche almeno finchè non si destabilizzino.
Per riqualificare le sue prestazioni professionali il MMG deve acquisire le conoscenze scientifiche che le legittimerebbero.
La complessità e la molteplicità delle problematiche richiederebbe, però, un impossibile impegno intellettuale per non negare ai pazienti le conoscenze e le competenze specialistiche
La tecnologia informatica di tipo esperto DSS (Decision support system) potrebbe realizzare questo processo culturale di trasferimento di ambiti di conoscenza specialistica per essere applicata alla popolazione nel territorio.
Per stabilire quando una patologia si destabilizza e necessita dell'intervento dello specialista si devono analizzare una serie di parametri clinici, antropometrici e di laboratorio che il DSS organizza su un foglio elettronico (tipo Excel).
La riaggregazione , l’analisi matematica dei dati consentono di eseguire delle concatenazioni logiche (“ragionamenti”) a partire dalle informazioni fornitegli, fino a trarne delle conclusioni coerenti, come se essi scaturissero dalla logica e dalla conoscenza di un “Esperto” del problema in esame ( Specialista).
Con l'adozione di questi supporti decisionali, la dotazione di un elettrocardiografo, uno spirometro , un glucometro e una bilancia pesa persone negli attuali studi medici si potrebbero gestire il 75 % delle patologie croniche ed erogare in modo capillare ed uniforme quel 30% di prestazioni specialistiche inappropriate.

www.youtube.com/playlist?list=PLlObiwHmWKrm4Ei-QM6b8cxzw94ZPO5iQ
...

View on Facebook

Mainex ha condiviso un link. ...

View on Facebook

SMART SANITA' ...

View on Facebook

SMART SANITA': L'impresa è ardua, impossibile per chi non desidera il cambiamento , possibile per chi, invece, lo vuole. ...

View on Facebook