Home » Prevenzione Cardiovascolare » Volumi Polmonari

Volumi Polmonari

Volumi Polmonari

 

Su di un tracciato spirometrico o spirogramma possono essere distinte e misurate le seguenti grandezza:

1) Capacità vitale, che rappresenta la massima quantità d’aria che può essere inspirata a partire dalla

condizione di massimo svuotamento, ovvero la massima quantità che può essere espirata a

partire dal massimo riempimento

2) FEV1 o VEMS: Volume espiratorio massimo al 1 sec. Rappresenta la massima quantità d’aria

che può essere emessa nel corso del primo secondo di espirazione forzata: per misurare questa

grandezza occorre dunque che il soggetto espiri con la massima forza e velocità possibili.

Il FEV può essere valutato come tale o in percentuale della capacità vitale (indice di Tiffenau).

3) Volume Residuo: è il volume d’aria che rimane all’interno dei polmoni anche al termine

dell’espirazione massima

 

Dalla somma della capacità vitale e del volume residuo deriva un parametro che rappresenta la quantità d’aria che si trova nei polmoni al culmine di un’inspirazione massima: questa grandezza viene definita Capacità polmonare totale

I determinanti della volumetria polmonare normale sono rappresentati dai rapporti tra le proprietà elastiche del torace e dei polmoni, dalla forza che i muscoli respiratori sono capaci di generare, nonchè dal grado di pervietà delle vie aeree, con particolare riferimento a quelle periferiche.

Il volume residuo aumenta costantemente con l’età, la capacità polmonare totale non è modificata dall’invecchiamento, pertanto con esso si riduce la capacità vitale. Parallelamente al declino della capacità vitale si realizza anche quello del FEV1, che risulta in genere pari o inferiore a 30 ml per anno. L’evoluzione del FEV1 è stato prescelto come l’indice complessivo meglio descrittivo dell’andamento della funzione normale e delle patologie broncoostruttive

 


Leave a comment

maggio: 2017
L M M G V S D
« Feb    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Facebook

Ostacolando MAINEX si fa Carriera, mi aspetto una prossima promozione per chi ha impedito la relazione scientifica di Tolmezzo. ...

View on Facebook

A fronte di una crescente domanda di “benessere” non c’è un adeguamento della medicina inteso come apparato concettuale, come sistema epistemico, come capacità cognitiva, c’è una risposta “sanitaria” pur importante in termini di mezzi terapeutici, diagnostici e di trattamenti i più vari, ma gestita in modo economicistico (culto dell’efficienza, del risparmio, del controllo, della misurazione) e con modalità tradizionali. (Ivan Cavicchi) ...

View on Facebook

"Non cambierai mai le cose combattendo la realta' esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta' obsoleta (R.B.Fuller)"

Il modello sanitario che immagino nel territorio è quella di un medico di base in grado di gestire le patologie croniche e la prevenzione organizzando gli ambulatori in modo che un giorno vengano visti i diabetici, un giorno gli ipertesi, un giorno quelli con Scompenso cardiaco, un giorno gli obesi a cui elaborare una dieta equilibrata e bilanciata secondo le raccomandazioni dell’Istituto nazionale della nutrizione, un giorno quelli con BPCO, un giorno i problemi della donna (menopausa e irregolarità mestruali).

Come per l'ipertensione , anche il modulo delle patologie della pre e post menopausa adotta lo stesso metodo dei Sistemi esperti. Analogamente anche le altre patologie croniche sono state organizzate allo stesso modo e possono essere fruibili dai medici di base per realizzare un nuovo modello di assistenza sanitaria diverso dall'attuale.
Mainex garantisce il raggiungimento degli obiettivi che quasi 20 anni di ECM (educazione continua in medicina) non ha raggiunto.
...

"Non cambierai mai le cose combattendo la realta' esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta' obsoleta (R.B.Fuller)"

View on Facebook

"Non cambierai mai le cose combattendo la realta' esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta' obsoleta (R.B.Fuller)" ...

View on Facebook