Home » BPCO » Ossigenoterapia

Ossigenoterapia

L‘ossigeno-terapia a lungo termine è generalmente introdotta nello Stadio IV:
BPCO Molto Grave per pazienti che presentano:
• PaO2 ≤ 7.3 kPa (55 mm Hg) o SaO2 ≤ 88%,
con o senza ipercapnia (Evidenza B); oppure
• PaO2 compresa fra 7.3 Pa (55 mm Hg) e 8. Pa (60 mm Hg), o una SaO2 = 88%, PaO2 compresa fra 7.3 Pa (55 mm Hg) e 8.0
Pa (60 mm Hg), o una SaO2 = 88%, se vi è  evidenza di ipertensione polmonare, di edemi periferici che suggeriscano la presenza di
scompenso cardiaco congestizio o policitemia    (ematocrito > 55%)

Ematocrito.
La policitemia può insorgere in presenza di ipossiemia arteriosa, specialmente in quei pazienti che continuano a fumare e può essere identificata da un ematocrito > 55%.

Un ematocrito basso indica una prognosi peggiore nei pazienti sottoposti a ossigenoterapia a lungo termine.
Funzionalità dei muscoli respiratori. La


Leave a comment

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Facebook

“Non cambierai mai le cose combattendo la realta’ esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realta’ obsoleta (R.B.Fuller)” ...

View on Facebook

Una Riforma Sanitaria non può essere realizzata senza la valorizzazione dell'attività clinica del medico. ...

View on Facebook

Mainex ha aggiornato la sua immagine di copertina. ...

View on Facebook

Un altro modo di lavorare. Meno tempo dedicato alla burocrazia più alla clinica. ...

View on Facebook

Nonostante siano trascorsi quasi 20 anni dallo Studio Framingham , il suo metodo rappresenta il Golden standard tra tutti gli altri metodi in circolazione.
www.facebook.com/francesco.piruzza/videos/vb.1321789057/10209623169038997/?type=2&theater&notif_t...
...

View on Facebook