Home » BPCO » Ossigenoterapia

Ossigenoterapia

L‘ossigeno-terapia a lungo termine è generalmente introdotta nello Stadio IV:
BPCO Molto Grave per pazienti che presentano:
• PaO2 ≤ 7.3 kPa (55 mm Hg) o SaO2 ≤ 88%,
con o senza ipercapnia (Evidenza B); oppure
• PaO2 compresa fra 7.3 Pa (55 mm Hg) e 8. Pa (60 mm Hg), o una SaO2 = 88%, PaO2 compresa fra 7.3 Pa (55 mm Hg) e 8.0
Pa (60 mm Hg), o una SaO2 = 88%, se vi è  evidenza di ipertensione polmonare, di edemi periferici che suggeriscano la presenza di
scompenso cardiaco congestizio o policitemia    (ematocrito > 55%)

Ematocrito.
La policitemia può insorgere in presenza di ipossiemia arteriosa, specialmente in quei pazienti che continuano a fumare e può essere identificata da un ematocrito > 55%.

Un ematocrito basso indica una prognosi peggiore nei pazienti sottoposti a ossigenoterapia a lungo termine.
Funzionalità dei muscoli respiratori. La


Leave a comment

novembre: 2018
L M M G V S D
« Set    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.