Home » BPCO » Corticosteroidi

Corticosteroidi

Formulazioni comunemente utilizzate dei farmaci broncodilatatori
Farmaco Nome Commerciale Dose inalata predosata (μg) Nebulizzatore (mg) Orale (mg) Durata d’azione(h)
Glucocorticoidi Antinfiammatori
Fluticasone Flixotide  (aereos, Disk) Fluspiral (aereos, Disk)
Beclometasone Beclometasone GNR aer 250 mcg, Becotide 50  mcg aer Becotide  250 mcg aer
Clenil Forte Jet 250 aer Clenil aereosol 10 fiale
Budesonide Miflonide cps inal 200 e 400 Pulmaxan Turboh 200 e 400 Spirocort Turbohaler  200 e 400
Flunisolide Fluminex
Triamcinolone Ledercort p8 
Prednisone Deltacortene 5 cpr Deltacortene 25 cpr
Metilprednisone Urbason cpr Urbason Ret. mite cpr
Dosaggio giornaliero dei glucocorticoidi per via inalatoria
Farmaco Dose bassa Dose Media Dose alta
Beclometasone 168-504 μg 504-840 μg >840 μg
42 μg/puff 4-12 puff 12-20 puff >20 puff
84 μg/puff 2-6 puff 6-10 puff >10 puff
Budesonide 200-400 μg 400-600 μg >600 μg
200 μg/dose 1-2 inalazioni 2-3 inalazioni > 3 inalazioni
Flunisolide 500-1000 μg 1000-2000 μg >2000 μg
250 μg/puff 2-4 puff 4-8 puff >8 puff
Fluticasone 88-264 μg 264-660 μg >660 μg
44 μg/puff 2-6puff
110 μg/puff 2 puff 6 puff > 6 puff
220 μg/puff > 3 puff
Triamcinolone 400-1000 μg 1000-2000 μg >2000 μg
100 μg/puff 4-10 puff 10-20puff >20 puff

CORTICOSTEROIDI

L’azione dei corticosteroidi nella BPCO stabile è meno evidente he nell’asma e in generale si ritiene che anche dosi elevate di steroidi producano scarso effetto sul processo infiammatorio che caratterizza la BPCO.

Però alcuni studi hanno dimostrato anche con biopsie bronchiali che il corticosteroide inalatorio da solo o associato al LABA nella BPCO riduce la flogosi delle vie aeree84 e attenua i markers di infiammazione sistemica come la proteina C reattiva

 

Corticosteroidi per os

 La somministrazione di glucocorticoidi deve essere presa in considerazione nei pazienti con BPCO grave con frequenti esacerbazioni

Una quota di pazienti identificabile attorno al 10% dimostra un significativo incremento di FEV1 dopo somministrazione di corticosteroidi orali, ma gli effetti collaterali indesiderati degli steroidi sistemici a carico di vari organi e apparati sonotali che essi non sono sufficientemente supportati da questo piccolo beneficio.

In effetti una revisione sistematica pubblicata pochi anni fa ha dimostrato che con la somministrazione di steroidi per os ad alte dosi per 2-3 settimane si ottiene un incremento superiore al 20% del FEV1 nei confronti del placebo.

È stato osservato anche un lieve miglioramento dello stato fisico e dei sintomi, ma nessun vantaggio in termini di miglioramento della qualità di vita o di riduzione della incidenza di riacutizzazioni con la somministrazione prolungata per due anni di steroidi orali a basse dosi.

Di contro vi era un aumentato rischio di effetti avversi, come iperglicemia, ipertensione, inibizione surrenalica, osteoporosi e alterazioni dei muscoli scheletrici (miopatia da steroidi).

Pertanto la somministrazione sistemica di corticosteroidi anche a basse dosi nella BPCO stabile non è consigliata.

Corticosteroidi per via inalatoria (ICS)

Diversi studi hanno valutato gli effetti sia nel breve sia nel lungo termine con corticosteroidi inalatori in pazienti con BPCO .

In particolare, studi nel breve termine non hanno rivelato effetti significativi dei corticosteroidi sulla flogosi delle vie aeree.

Una revisione sistematica degli effetti degli ICS non ha dimostrato significativo beneficio in termini di FEV1, punteggio dei sintomi e qualità di vita nei pazienti con BPCO grave, ma una effettiva riduzione nella frequenza di riacutizzazioni indipendentemente dal fatto che i pazienti fossero precedentemente trattati o meno con steroidi sistemici.


Leave a comment

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Facebook

Un altro modo di lavorare. Meno tempo dedicato alla burocrazia più alla clinica. ...

View on Facebook

Nonostante siano trascorsi quasi 20 anni dallo Studio Framingham , il suo metodo rappresenta il Golden standard tra tutti gli altri metodi in circolazione.
www.facebook.com/francesco.piruzza/videos/vb.1321789057/10209623169038997/?type=2&theater&notif_t...
...

View on Facebook

L'attuale modello sanitario della Medicina Primaria, nonostante tutte le riforme che si sono succedute in questi ultimi 20 anni non hanno prodotto i risultati che ci si attendeva e cioè la riduzione delle liste di attesa per gli accertamenti specialistici e la riduzione deli accessi ai Pronto Soccorso. I medici di base sono stati oberati da una incredibile quantità di cavilli burocratici e sono stati costretti ad adottare sistemi informatici sempre più sofisticati per poter gestire la burocrazia. Addirittura si organizzano corsi di Formazione per imparare a gestirla. Durante una giornata di ambulatorio su circa 50 accessi si contano sulle dita di una mano quelli che accedono all'ambulatorio per problemi di salute, il resto vi accede per certificati di malattia, ripetizione di ricette e o per impegnative di visite specialistiche programmate da altri operatori sanitari.
Soltanto con l'adozione di un supporto decisionale come MAINEX si può recuperare ed eliminare il più grande spreco della Sanità : quello di centinaia di migliaia di euro che lo stato e le famiglie hanno speso per fare laureare gli attuali 60000 medici di base , utilizzati per mansioni impiegatizie anziché professionali.
...

L'attuale modello sanitario della Medicina Primaria, nonostante tutte le riforme che si sono succedute in questi ultimi 20 anni non hanno prodotto i risultati che ci si attendeva e cioè la riduzione delle liste di attesa per gli accertamenti specialistici e la riduzione deli accessi ai Pronto Soccorso. I medici di base sono stati oberati da una incredibile quantità di cavilli burocratici e sono stati costretti ad adottare sistemi informatici sempre più sofisticati per poter gestire la burocrazia. Addirittura si organizzano corsi di Formazione per imparare a gestirla. Durante una giornata di ambulatorio su circa 50 accessi si contano sulle dita di una mano quelli che accedono all'ambulatorio per problemi di salute, il resto vi accede per certificati di malattia, ripetizione di ricette e o per impegnative di visite specialistiche programmate da altri operatori sanitari. Soltanto con l'adozione di un supporto decisionale come MAINEX si può recuperare ed eliminare il più grande spreco della Sanità : quello di centinaia di migliaia di euro che lo stato e le famiglie hanno speso per fare laureare gli attuali medici di base , utilizzati per mansioni impiegatizie anziché professionali.

View on Facebook