Home » 2017 » febbraio

Monthly Archives: febbraio 2017

Medicina Generale Privatizzata

Era stato previsto in questo articolo:

Medicina Generale i perché di una rivoluzione solo annunciata

 Presto avremo i voucher per l’assistenza territoriale .

Il disegno è sempre lo stesso : precarizzare anche i malati cronici e i medici.

 

Smi su rivoluzione cronici, in Lombardia prove di privatizzazione

  • ADNKronos Salute
  • 31 Gen 2017

 

Milano, 31 gen. (AdnKronos Salute) – In Lombardia “prove di privatizzazione”. E’ il timore espresso dal Sindacato dei medici italiani (Smi) in merito alla delibera con cui la Regione Lombardia rivoluziona la presa in carico dei malati cronici introducendo un nuovo modello in cui entrano in gioco i cosiddetti ‘gestori’ e tariffe ad hoc.

“La pubblica amministrazione, la Regione, individua strutture socio sanitarie pubbliche o private che diventeranno gestori del trattamento e strumento unico dell’assistenza al paziente cronico o portatore di una qualunque fragilità – osserva il segretario generale dello Smi Pina Onotri – Si cambia, così, il centro di spesa e nello stesso tempo si mantiene fisso il costo dell’assistenza, passandolo su operatori per lo più privati. Al paziente viene riconosciuto un livello minimo di assistenza, al di là del quale dovrà integrare personalmente con le proprie risorse”.

“Un gioco di prestigio – attacca Onotri in una nota – si riesce così in un sol colpo, senza toccare l’art.32 della carta costituzionale, ad eludere i Lea ‘scaricando’ il peso dell’assistenza al cronico e al fragile, a filtrare gli accessi in ospedale, controllare definitivamente, a quote certe, la spesa e, dulcis in fundo, convertire, surrettiziamente, l’attuale modello di medicina generale, pubblica e universale, a un sistema privatizzato”. Da qui un invito a fare fronte comune: “Ancora una volta facciamo appello a tutti i sindacati. Nessun unanimismo di facciata. Però su questioni come questa, dove esistono punti in comune, è necessario fare fronte unitario. Oggi contro questa delibera in Lombardia, ma anche contro certi esperimenti fallimentari di Case della Salute come in Emilia Romagna”.

febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

Facebook

Da circa 30 anni stiamo assistendo al proliferare di ambulatori specialistici dedicati a singole patologie (osteoporosi, diabete clinico, piede diabetico, asma, Asma, BPCO, ipertensione arteriosa, scompenso cardiaco, cardiopatie ischemiche, aritmie, menopausa, allergie , tireopatie, epatopatie , coliti, gastriti etc etc..).
Le liste di attesa sono piene di controlli programmati a distanza di mesi o addirittura di anni e vengono effettuati in pazienti che stanno benissimo, e che quando stanno male veramente devono ricorrere al privato per essere curati con sollecitudine.
Una recente indagine ha chiarito che oltre il 30% dei controlli specialistici sono inappropriati.
Per eliminare questo spreco è necessario che il medico di base riacquisti un ruolo attivo nella gestione delle patologie croniche almeno finchè non si destabilizzino.
Per riqualificare le sue prestazioni professionali il MMG deve acquisire le conoscenze scientifiche che le legittimerebbero.
La complessità e la molteplicità delle problematiche richiederebbe, però, un impossibile impegno intellettuale per non negare ai pazienti le conoscenze e le competenze specialistiche
La tecnologia informatica di tipo esperto DSS (Decision support system) potrebbe realizzare questo processo culturale di trasferimento di ambiti di conoscenza specialistica per essere applicata alla popolazione nel territorio.
Per stabilire quando una patologia si destabilizza e necessita dell'intervento dello specialista si devono analizzare una serie di parametri clinici, antropometrici e di laboratorio che il DSS organizza su un foglio elettronico (tipo Excel).
La riaggregazione , l’analisi matematica dei dati consentono di eseguire delle concatenazioni logiche (“ragionamenti”) a partire dalle informazioni fornitegli, fino a trarne delle conclusioni coerenti, come se essi scaturissero dalla logica e dalla conoscenza di un “Esperto” del problema in esame ( Specialista).
Con l'adozione di questi supporti decisionali, la dotazione di un elettrocardiografo, uno spirometro , un glucometro e una bilancia pesa persone negli attuali studi medici si potrebbero gestire il 75 % delle patologie croniche ed erogare in modo capillare ed uniforme quel 30% di prestazioni specialistiche inappropriate.

www.youtube.com/playlist?list=PLlObiwHmWKrm4Ei-QM6b8cxzw94ZPO5iQ
...

View on Facebook

Mainex ha condiviso un link. ...

View on Facebook

SMART SANITA' ...

View on Facebook

SMART SANITA': L'impresa è ardua, impossibile per chi non desidera il cambiamento , possibile per chi, invece, lo vuole. ...

View on Facebook